Foeniculum vulgare Mill.:

I frutti (noti come semi) contengono flavonoidi, cumarine e furocumarine, ed olio essenziale (ricco in trans-anetolo, estragolo, fencone, alfa-fellandrene, ecc.).
Il finocchio possiede comprovata attività antimeteorica, antispastica e procinetica (specie a livello intestinale).
L’olio essenziale di Finocchio agisce sulla muscolatura liscia dell’intestino, regolarizzando la motilità e riducendo al tempo stesso la produzione di gas. Da solo e in associazione con altri fitocomplessi, trova indicazione nel trattamento dei disturbi gastrointestinali di tipo spastico; in alcune forme di colite cronica; nelle dispepsie da atonia gastrointestinale; nelle dispepsie con sensazione di pesantezza allo stomaco, etc.
Il finocchio è, quindi, impiegato come spasmolitico e carminativo nei disturbi digestivi di grado lieve.

Comments are closed.